#Bloggalline al Boscolo Etoile

Ci risiamo, sì siamo sempre noi, quelle di Roma, di Firenze, di Milano.
Le bloggalline on tour: non deve passare troppo tempo tra un raduno e l’altro, abbiamo un bisogno fisico di incontrarci, guardarci e vivere la nostra passione comune. Mangiando o cucinando, oppure tutte e due le cose insieme.
Ci siamo passate di soppiatto un’idea a Bergamo, una sera in una pasticceria da sogno, così quasi senza darle peso. Già eravamo ubriache delle emozioni del momento. Perchè non incontrarci all’Accademia di cucina Boscolo Etoile di Tuscania? Uniamo le nostre mani, i nostri sguardi mentre cuciniamo. 

E’ il massimo, no? La proposta è serpeggiata subito nei nostri cuori e ha messo radici per qualche mese, mentre il file dei partecipanti si gonfiava a dismisura.
Fino ad arrivare in quel posto di incanto e vivere in un sogno come i passaggi di una ricetta perfetta.
Ecco gli ingredienti…

 

 

31

Ricetta per 300 Bloggalline, 
perchè anche chi non è potuto esserci ha partecipato con il cuore.

Metti a macerare un’idea, buttala lì nel frullatore delle parole e dei pensieri, rimbalzala, modellala e condividila. Riprendila in mano, dalle una forma e poi stendila con una sfarinata di sorrisi, mestoli e cuochi Maestri. Prendi un pasticcere, Piero, mettilo in una scuola luminosa come una Stella, la Boscolo Etoile, porta l’impasto dell’idea ormai riposata e ben architettata. Mettila in una teglia di sole e inforna a 360° per un week end a Tuscania. 

 

 

Tagliala in tante fette quante sono le bloggalline, offrila a tutti gli astanti sotto l’occhio attento e sapiente del Maestro Rossano. Rassetta le cucine e siediti per la cena, è tutto pronto; lo staff meraviglioso e attento e il direttore Fabrizio sanno coccolarti e farti sentire come la cuoca del presidente. Anzi di più, una cuoca per le amiche del cuore. Non si può essere più di questo, neanche in tutte le mille versioni dei mille masterchef in giro per il mondo.

 


Il tutto in un contesto di eccellenza, dove l’Orto degli Angeli non ha nulla a che invidiare al prato del paradiso; e il calore, la condivisione, e gli insegnamenti dei Maestri sono reali e ti fanno per tante ore sognare di poter essere nel tuo sogno di bambina. Quando ancora non sapevi che quello sarebbe stato per sempre il tuo sogno anche da adulta.
Grazie a tutte le amiche che hanno voluto partecipare alla realizzazione perfetta di questa ricetta, ognuna portando da casa il suo ingrediente particolare ed unico, Sé stessa.

 

 

 

Le foto sono di Vatinee Suvimol e Monica Zacchia 
   

Al prossimo raduno
un bacio
Le Bloggalline Tutte

18 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *